LA CHETOACIDOSI DIABETICA DOCUMENTO DI CONSENSO

A cura di:

Gruppo Interassociativo AMD1, SID2, SIEDP3

1Paolo Di Bartolo, 1Giorgio Grassi; 2Daniela Bruttomesso, 2Annunziata Lapolla (Coordinatore); 3Stefano Tumini

Secondo la definizione ISPAD (1-2) la chetoacidosi diabetica (DKA) è uno stato patologico caratterizzato da iperglicemia, acidosi metabolica, chetonuria e chetonemia (BOX 1). La DKA insieme allo stato iperglicemico iperosmolare, rappresenta la complicanza metabolica più seria ed impegnativa del diabete mellito. Un’attenta valutazione dell’epidemiologia, della fisiopatologia, delle cause scatenanti e del trattamento della DKA, specie nelle donne in gravidanza che possono presentare quadri di DKA in assenza di spiccata iperglicemia e nei pazienti in età pediatrica in cui le complicanze possono essere più severe, diventa quanto mai opportuna e utile per la pratica clinica quotidiana di ogni diabetologo. È inoltre molto importante sottolineare il possibile prezioso aiuto rappresentato dai nuovi sistemi di determinazione della chetonemia capillare, nella diagnosi e nella prevenzione della DKA.


I contenuti de il Diabete sono accessibili solo a Soci SID e Abbonati.
Se sei socio accedi direttamente dal sito SID www.siditalia.it eseguendo questi passaggi:
- effettua il login al sito SID
- vai alla sezione "Formazione"
- clicca il link "Rivista il Diabete" in basso a sinistra

Se sei abbonato inserisci qui le tue credenziali
:
:
Content Protected by SmartLogix
Per qualsiasi problema ti invitiamo a contattarci al numero 051/232882.